La Paura dell’Acqua


Paura dell’Acqua Roma Dr.ssa Teresa Remoli
Psicologo Psicoterapeuta
Tecnico del Nuoto e Maestro di Salvamento
Docente di Psicopedagogia della Federazione Italiana Nuoto (FIN).

L’acqua è un elemento che avvolge e sostiene, dal quale lasciarci cullare, che ci consente di sperimentare nuove sensazioni e trovare nuovi equilibri. L’esperienza acquatica può essere per alcuni molto piacevole, rilassante e gratificante.
Per altri si tratta di un’esperienza difficile o addirittura impossibile da vivere perché richiama ricordi e/o sensazioni molto spiacevoli!
Da dove nasce la paura dell’acqua
Molto spesso l’acqua diventa lo specchio nel quale facilmente si riflettono paure molto profonde e molto diverse tra loro, che inibiscono la possibilità di vivere un’esperienza piacevole al contatto con questo meraviglioso elemento;

  • Paura di cadere
  • Paura dell’ignoto
  • Paura di non farcela
  • Paura di creature mostruose che possono risalire dal fondo
  • Paura di lasciarsi andare
  • Paura di perdere il controllo
  • Paura di non poter respirare
  • Paura di morire

Idrofobia e Talassofobia
La fobia, in generale, è la paura irragionevole di un oggetto, o di una situazione, originata da un trauma o da una situazione vissuta come traumatica, nei primi anni di vita, o in seguito.
Le fobie possono presentarsi a qualsiasi età; ciò vale anche per l’idrofobia (paura dell’acqua) e per la talassofobia (paura del mare).
La maggior parte degli idrofobici ha paura dell'acqua e di nuotare. Più raramente chi soffre d’idrofobia ha difficoltà a utilizzare l’acqua per lavarsi e a bere.

Paura dell’Acqua Roma Modificare la propria percezione  dell’acqua
Molte persone si chiedono se sia possibile modificare la loro percezione dell’acqua, quando è vissuta irrazionalmente come elemento pericoloso.  La risposta è sempre e comunque soggettiva, ma generalmente si ottengono ottimi risultati. Quando si decide di affrontare la paura dell’acqua è possibile cambiare il proprio approccio e tornare a immergersi senza timori o, addirittura, decidere di imparare a nuotare. Un motivo in più per scegliere di superare la paura dell’acqua è costituito dal rischio “ trasmissibilità”.
Nel caso in cui la persona fobica sia un genitore, “curare” la propria paura evita il rischio che il figlio possa “ereditarla”.  Sappiamo che i bambini avvertono istintivamente le tensioni, le ansie, le paure degli adulti, in particolare quelle dei propri genitori.

Soluzioni al problema
Una possibilità è costituita dall’esposizione graduale progressiva alla situazione, per imparare a gestire la paura, adeguando le reazioni e i comportamenti.
Fondamentale l’utilizzo di tecniche di rilassamento, respirazione e meditazione specifiche, unitamente all’esperienza di ambientamento acquatico.
La psicoterapia di breve, medio o lungo termine, consente di tornare all'origine del problema, risalendo eventualmente al trauma, con l’intento di esplorarlo e rimuoverlo.
Sempre e comunque è necessario affidarsi a personale esperto e specializzato, che possa favorire un approccio sereno e gioioso all’acqua.

Vantaggi e vincoli legati all’età
Innanzitutto per fronteggiare la propria paura dell’acqua si è sempre in tempo! Non esistono limiti di età. I vantaggi sono molti e di natura diversa. Affrontare e superare la paura dell’acqua, o di nuotare, accresce i livelli di autostima e autoefficacia. In altre parole fare questa esperienza aumenta la sensazione di fiducia in se stessi e nelle proprie risorse.
A tutte le età, l’esperienza acquatica arricchita di emozioni e sensazioni positive, costituisce una preziosa opportunità per sviluppare il proprio  potenziale, aumentare il benessere psicofisico, migliorare la consapevolezza di disporre di  risorse preziose per affrontare le situazioni e i problemi di qualsiasi natura.
In altre parole si tratta di un’esperienza che può contribuire a migliorare significativamente la qualità della propria vita, alla quale nessuno dovrebbe rinunciare!

Dr.ssa Teresa Remoli
Psicologa Psicoterapeuta Roma
Email: teresa.remoli10@gmail.com Cell. 327.32.44.159


Iscriviti alla newsletter!

caricamento...

Dr.ssa Teresa Remoli - teresa.remoli10@gmail.com - Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Lazio n. 11498, Partita IVA 08038171008

Via della Madonna del Riposo 114, 00165 Roma - zona via Aurelia / Villa Carpegna
Via D. G. Paracciani 20, 00167 Roma - zona Boccea / Metro Cornelia
Via dei Banchi Vecchi 123, 00186 Roma - Centro
declino responsabilità | privacy | cookie policy | codice deontologico

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita Psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

www.psicologi-italia.it

© 2017. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.